Tutte le news
Software

RIVOLUZIONE MONOPATTINO.

Immagine

Il loro numero sulle strade sta crescendo. Sono sempre di più i cittadini che li utilizzano attraverso piattaforme di sharing o acquistandone uno, anche grazie all’appetitoso vantaggio fiscale promesso dal “bonus mobilità” governativo.

I vantaggi sembrano molteplici: i monopattini sono ecologici, non c’è combustione di carburante, sono alimentati da un motore a propulsione elettrica a bassi consumi, hanno un costo limitato, si parcheggiano facilmente e sono abbastanza leggeri da essere trasportati con se anche nei mezzi pubblici.

La loro fama è probabilmente cresciuta anche grazie al passaparola della rete e dei social media. Spesso appaiono fotografi o filmati da - più o meno celebri - influencer e star.
Non stupirebbe poi molto vedere tra qualche tempo modelli di monopattini elettrici nati da collaborazioni con stilisti e brand famosi.

Sicuramente la pandemia legata al Covid-19 ha contribuito e confermato la graduale e costante ascesa nel mercato dei monopattini elettrici.

Purtroppo il fatto stesso di essere una novità implica anche una serie di problematiche riguardanti il corretto utilizzo del mezzo, spesso non sono conosciute - o vengono ignorate- le regole del Codice della Strada legate all’utilizzo del monopattino.

Più aumenta l’utilizzo del monopattino nelle nostre città, più aumentano gli incidenti.

Dal 30 dicembre 2019 un emendamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale li equipara a livello normativo alle biciclette, a patto che rientrino in determinate caratteristiche tecniche di potenza (massimo 0,5 kW) e velocità massima (25 km/h, che diventano 6 sulle aree pedonali).

I monopattini elettrici possono circolare solo su strade urbane, con limite di velocità massimo fino a 50 chilometri orari, o su strade extraurbane se è presente una pista ciclabile (ma solo all’interno della pista stessa e aree pedonali urbane). Essendo veicoli a motore la loro circolazione sui marciapiedi o sugli spazi riservati ad altri veicoli o ai pedoni – come ad esempio impegnare un attraversamento pedonale senza scendere dal monopattino – è sempre vietata.

Possono portare solamente il conducente, che deve avere minimo 14 anni. Per guidarlo non occorre né la patente né l’assicurazione, e non è obbligatorio indossare un casco. I monopattini, inoltre, devono essere dotati di un campanello e - per circolare di notte - anche di un fanale anteriore bianco e uno posteriore rosso con catarifrangente.

Torna su